COLTURE E MALERBE
Agricoltura alle prese con le piante infestanti
.:Introduzione
.:Perpetuazione delle infestanti
.:Il pioppeto
.:La risaia
.:Erbe galleggianti e sommerse
.:Perpetuazione delle infestanti

Viene spontaneo domandarsi come nonostante gli interventi meccanici e chimici tutte queste piante commensali si ripresentino inesorabilmente. Ciò è dovuto alle caratteristiche dei semi: hanno una longevità eccezionale, sono capaci di rimanere quiescenti nel suolo e germinano solo quando le condizioni sono opportune, quando dagli strati profondi vengono portati ai livelli adatti alla germinazione dalle pratiche agrarie caratteristiche della coltivazione.
Cosė i semi portati in profondità dalle arature vengono periodicamente riportati in superficie. Ciò interagisce anche con il diserbo chimico: dopo l'irrorazione del suolo che praticamente lo sterilizza per i primi centimetri superficiali, qualsiasi intervento meccanico ne vanifica l'effetto rompendo questa crosta sterile, portando in superficie semi profondi in un ambiente ormai parzialmente detossificato.
Basta l'impronta di un piede per permettere alle infestanti di riproporsi anche in un ambiente che sembra sterile.

Continua: Il pioppeto
By site.colturemalerbe